10 gennaio 2011

Il camino di Chiapporato non fuma più

Si è chiusa l'ultima porta nel borgo di Chiapporato e così anche questo vero "paradiso terragno ai confini del chiasso del mondo", secondo la definizione dello storico Paolo Guidotti, va ad ingrossare il numero dei borghi "fantasma" del nostro Appennino.

Gli ultimi due residenti hanno gettato la spugna: una frana ha costretto le Autorità a chiudere l'unica strada che collegava Chiapporato al resto del mondo, e alla signora Zelia e a sua figlia non è rimasto che raccogliere le loro cose e abbandonare per la prima volta la loro casa e il loro minuscolo paese.

Finisce una vita del borgo lunga almeno seicento anni, mi auguro che non finiscano i progetti di valorizzazione di Chiapporato, iniziati con il recente restauro di chiesa e canonica e con l'arrivo dell'energia elettrica; ma servirebbero Amministratori che vogliano bene alla montagna e anche un pò ai suoi montanari...







Nessun commento: